In offerta!

ASCENT UNIVERSAL

123,25

• Rampone in acciaio a 10 punte leggero ed essenziale
• Asta di regolazione flessibile e asimmetrica che segue perfettamente la forma della suola
• Allacciatura universale adatta alla maggior parte degli scarponi da alpinismo e da escursionismo
• Possibilità di passare all’allacciatura automatica o a quella semiautomatica sostituendo cuffia anteriore e talloniera di serie con quelle specifiche disponibili separatamente
• Struttura compatta che occupa poco spazio nello zaino
• Antibott ad azione attiva in dotazione
• Regolazione micrometrica della lunghezza con asta a doppia fila di fori, posizionabile sul tacco sia anteriormente sia posteriormente per coprire tutte le misure di scarponi
• Possibilità di sostituire l’asta di collegamento con la fettuccia in Dyneema® disponibile separatamente, per ridurre il peso e l’ingombro durante il trasporto
• Cuffia frontale regolabile su 2 posizioni
• Custodia inclusa

SKU: 45 Categorie: ,

Rampone molto leggero in acciaio a 10 punte. Il suo design minimalista permette una considerevole riduzione di peso senza interferire nelle prestazioni.

La struttura compatta dell’Ascent è infatti particolarmente rigida, con punte aggressive che garantiscono notevole trazione e grande stabilità.

L’allacciatura universale, adatta alla maggior parte degli scarponi da alpinismo e da escursionismo, assicura la massima versatilità del prodotto.

Gli accessori disponibili separatamente permettono comunque di passare anche all’allacciatura automatica o a quella semiautomatica.

L’asta a doppia fila di fori consente una regolazione precisa e veloce della lunghezza, coprendo un range estremamente ampio.

La perfetta calzata è garantita anche dalla cuffia frontale regolabile su 2 posizioni. L’antibott ad azione attiva impedisce l’accumulo di neve.

Colore

BLACK

Brand

CAMP

La storia di C.A.M.P. (Costruzione Articoli Montagna Premana), azienda leader nel settore degli attrezzi tecnici per l'outdoor e i lavori in altezza, è cominciata nel 1889 in una piccola officina di Premana, sulle montagne lecchesi, con i lavori in ferro battuto di Nicola Codega.